twitter twitter
facebook facebook
flickr tumblr

Comitato ordine pubblico in Prefettura di Verona 30.10.15

vari i temi affrontati, dalla grande affluenza di visitatori prevista per la fiera cavalli prossima con 1000 posti auto in meno per le scelte della attuale amministrazione veronese edilizie in quella zona….

al carcere di Verona dove ad oggi ci sono 450 detenuti e 42 donne con la presenza di extracomunitari pari a circa il 70% e con problemi del personale di polizia non in armonia col direttore dello stesso…ad oggi la legge nazionale prevede all’interno del carcere/i il ‘regime aperto’ cioè durante la giornata i detenuti non stanno nelle celle durante il giorno ma girano all interno del carcere….questo per allentare spazi troppo angusti nelle celle mentre penitenziari praticamente pronti come a Rovigo e Vicenza non vengono messi in esercizio….la mia domanda è perché? dopo indulti ed amnistie anche i carceri già praticamente pronti restano ‘ al palo’ …grazie a Renzi e governo pd….

continua il progetto strade sicure con pattuglie notturne che girano la città e si è parlato di anticipare la partita Hellas Verona /Napoli alle 12,30 anziché alle 15 ….per concomitanza di più eventi in zona in quel pomeriggio….

Infine un progetto dell amministrazione attuale di Negrar chiamato ‘ progetto di vicinato’ è stato bocciato in quanto non rispettoso della normativa nazionale l. 15 luglio 2009 e pertanto pur apprezzando l’idea, in sostanza si trattava di codificare norme di buon comportamento che si dovrebbero comunque tenere tra i vicini di casa, il comitato ha invitato l amministrazione nel dare corso all’implementazione delle telecamere di sorveglianza che invece rappresentano un buon sistema di indagine e di aiuto alle forze di polizia.

a presto….Gualtiero avv. Mazzi

vice pres. Prov. Di Verona

01
Nov 2015
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Da febbraio ad agosto 2015….. da settembre la nuova linea 13 sub urbana

Tanto è passato dal mio ultimo intervento qui sul mio blog ma, gli impegni sono stati tanti ….il mio lavoro e le elezioni regionali in Veneto con la mia presenza a sostegno del rieletto Presidente Luca Zaia. La mia partecipazione in lista ha dato tutto sommato dei buoni risultati per la mia prima campagna alle regionali, quello che più mi è dispiaciuto è stato il non ricevere adeguato sostegno da chi incontrandomi me lo aveva assicurato in tutto o in parte. Ho apprezzato invece chi per un motivo od altro mi aveva detto chiaramente di sostenere altri candidati anche se li per li C ero rimasto male anche perché in molti casi in precedenza io avevo loro aiutato o sostenuto….in ogni caso ciò che è stato è stato e si deve pensare e guardare oltre….

In un recente articolo su un quotidiano locale del giorno 6 agosto 2015 si scriveva che in Sona (Vr) le tasse locali incidono per 380 euro per persona contro una media nazionale di 618 euro e nel veronese non sono poche quelle amministrazioni che vi si avvicinano a 558,50…leggo dichiarazioni dell Ass. attuale ai tributi che indica nell abbassare le tasse un obiettivo e mi fa piacere….durante la mia amministrazione 2008/13 ho sempre voluto e ottenuto sostegno dalla mia maggioranza nel non alzare le tasse locali man mano che lo Stato italiano tagliava i fondi ( pur prelevando sempre di più dalle nostre tasche ) ai comuni Proprio per cercare di salvaguardare le persone….ridurre le spese comunali e in qualche caso rivedere alcune attività ma, non chiedere ulteriori soldi ai miei concittadini già martoriati dallo stato centrale….fa ora piacere leggere nuovamente questi dati….

Da settembre una nuova linea sub urbana la  13 sostituirà quella attuale perché con i risultati di ricerca svolti con l azienda ATV , con l utenza e grazie a risorse divenute stabili per Lugagnano come ho sempre voluto e poi ottenuto, la nuova linea avrà un percorso più usufruibile per i nostri concittadini studenti e anche non…..ci sarà una frequenza più omogenea con la linea extraurbana che transita nel nostro territorio comunale …..passerà dalla stazione ferroviaria e poi per il centro città intersecandosi con la linea che porta all ospedale di borgo Trento con facilità….insomma l esperienza porterà benefici e come vice presidente provinciale che da anni segue il tema trasporti non posso che esserne contento….un saluto

gualtiero avv. Mazzi

09
Ago 2015
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Il tempo perduto del sindaco di Sona

Il giorno 4 febb. 2015 vado ad assistere alla farsa della presentazione del PAT  ( segue al mio articolo precedente) nella quale si vende fumo gratis e demagogia….a partire dal sindaco si sono susseguiti più interventi di altri facenti parte l amministrazione oltre al nuovo tecnico esterno nominato al fine di studiare e rivedere quota parte di quanto in precedenza la mia amministrazione aveva già adottato in consiglio comunale.

I punti di interesse possono essere…1) vergono definiti obiettivi nobili e da continuare a perseguire quelli presenti al precedente PAT ( nuovo tecnico esterno arch. Sbrogiò) 2) revisione parziale del precedente con riduzione dell ammontare massimo che si potrebbe utilizzare ,esempio del residenziale da 600 mila m3 a 440m3 circa….appare evidente che chi aveva previsto 600mila m3 ne poteva consumare 100 mila per raggiungere i propri obiettivi e chi ne ha ora previsto 440 mila ne può consumare 200 mila o più per i propri….i dati massimi sono solo le potenzialità di un piano che poi si concretizzano solo in futuro con il piano degli interventi o del sindaco ( come si dice in gergo) ….ricordo quanta demagogia ed attacchi strumentali fecero alla mia amministrazione….3) Masterplan a Lugagnano e progettato nella mia amministrazione pare confermato per dare sviluppo e servizi in Lugagnano come i piani complessi ( immagino area innocenti) 4) ho sentito tante e tante volte il termine di partecipazione…sarà ?

Ad oggi i consiglieri di minoranza tra i quali il sottoscritto non sono stati invitati nel collaborare alla realizzazione di questa bozza di presentazione che riprende in larga parte il precedente PAT ( due anni sono passati prima di una farsa di presentazione….e quanto ne manca ancora….davvero una vergogna! ….) , andremo a prenderci le tavole del piano e le esamineremo anche sovrapponendole per vedere anche le eventuali divergenze nelle dimensioni/confini.

Un concittadino illustre al termine dell incontro è intervenuto per evidenziare come la commissione( che non c’è perchè eliminata da questa amministrazione) preposta al PAT non ha affrontato in modo completo la circonvallazione di Lugagnano e auspica che nei prossimi mesi si incontri la popolazione non solo nella sala del consiglio comunale ma anche nelle singole sedi delle associazioni per rendere più partecipata e più comprensibile l esposizione….

Alla fine comprendo che stringi stringi fino ad ora per il solo studio del lavoro precedentemente svolto ( bene, infatti verrà utilizzato in grandissima parte) sono già trascorsi due anni perdendo l occasione di intervenire subito nell area Amadori e vecchio stadio di Lugagnano con uno scambio di aree…così come tutti i cittadini ed imprenditori sono rimasti fermi al palo ad attendere per  tutto il resto del piano e territorio…

saluti     Gualtiero avv.mazzi

vice pres.provincia di Verona

 

08
Feb 2015
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Il Sindaco di Sona e le sue occasioni perdute..

correva il marzo 2013 e veniva adottato dalla mia amministrazione dopo quasi 25 anni di attesa il piano di assetto del territorio ( il 90% del lavoro) mancava l adozione dopo le osservazioni eventuali da riceversi da enti o privati …

alle elezioni vinceva la compagine che attualmente amministra e decideva di sospendere l iter prima ancora di averlo valutato compiutamente e dopo quasi un anno il gruppo Amadori in Lugagnano abbandonava l idea di un rapido investimento presso il campo di calcio in via stadio a Lugagnano attraverso uno scambio e liberando la zona dietro la chiesa lasciandola al comune in proprietà per edificare un palazzetto servizi per le associazioni e parcheggi, ad oggi lascerá in comodato uno spazio al comune andando ad investire in altre provincie.

nel tempo trascorso ad oggi i cittadini ed imprese sono rimaste nelle attese di conoscere sviluppi sul Pat o piano di assetto del territorio del quale se ne riparlerà il 4 febbraio 2015 in Sona, quasi due anni dopo la sua adozione le dichiarazioni dalla maggioranza ne anticipano il fatto che ‘ è stato esaminato attentamente ( DUE ANNI) per renderlo coerente al nostro documento programmatico’ …..il sindaco poi mette in evidenza che attraverso accordi di programma si realizzeranno interventi urbanistici in cambio di opere pubbliche….

dopo l occasione persa con il gruppo Amadori evidenzio che buona parte dell attuale amministrazione aveva criticato la precedente amministrazione per aver impiegato quasi quattro anni per fare un lavoro complesso di ricognizione del territorio minuziosa e di  programmazione che mancava da 25 anni e ne impiegano ben due solo per studiare il lavoro fatto precedentemente…mi aspetto una rivoluzione del precedente con l obbligo di ripartire da zero a questo punto , altrimenti bastavano pochi mesi di impegno per studiare e apportare modifiche….altrimenti se buona parte del lavoro precedente fosse utilizzato anche ora starebbe a significare due cose …la prima che il lavoro precedente era ben fatto e che alcune modifiche modeste sono state apportate per rispondere alle esigenze solo politiche di questa maggioranza e, ….secondo che proprio quest ultima risulta ancora una volta inadeguata al compito affidategli dai cittadini con fiducia perché scarsi anche come ‘studenti’ dato che per rendersene conto hanno studiato per ben due anni ….prima di poterne parlare con altri All esterno……siamo solo all inizio….

altresi, il sindaco parla degli accordi di programma  ad un quotidiano locale facendo confusione ……tali accordi giá predisposti e concordati dalla precedente amministrazione prima della adozione del PAT al fine di realizzare con i proventi dei privati una nuova rotatoria a bosco di Sona e la nuova grande isola ecologica in valle a Sona ( togliendo quelle già esistenti e troppo piccole di Sona e Palazzolo) sono stati solo rivisti da questa amministrazione ma, devono essere nuovamente concordati con privati e Regione prima del nuovo PAT…..

evidente che l attuale sindaco sempre critico con il precedente vada invece  a ruota del precedente perdendo tanto tempo e tante occasioni nel portare avanti le idee programmatiche e strutturali precedenti pur con modifiche….e di questo il conto salato lo paghiamo tutti noi che qui viviamo….

un saluto

gualtiero avv. Mazzi

vice pres. prov. Di Verona

 

 

01
Feb 2015
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Per il Sindaco di Sona ‘o sei con me o sei contro di me’

leggendo in data odierna un articolo su un quotidiano locale ed avente ad oggetto la contribuzione economica distribuita alle associazioni di volontariato di Sona da parte della amministrazione mi viene in mente che circa oltre un mese e mezzo fa mi era stato chiesto se potevo intercedere per una associazione di volontaristo del nostro comune che in gennaio organizzava un evento e come tante si trova in difficoltà economiche…

per mio tramite alcuni enti a Verona hanno prestato il loro assenso…alcuni di questi però per completare la ‘pratica’ della richiesta di contributo necessitano di una richiesta del sindaco di Sona che invece ancora non l ha data, a distanza di settimane, motivando che prima ‘ ho voluto contattare i due enti per capire come funzionano queste richieste’  ‘ non scrivo e non firmo nessun documento senza aver chiaro il procedimento’ ….settimane sono passate e questa associazione rischia concretamente di perdere il contributo…cosa disturba il sig. Sindaco ? Che altri possano aiutare oltre alla amministrazione alcune nostre associazioni? Deve tutto passare da lui? Io credo che chiunque porta acqua al mulino delle nostre associazioni di volontariato dovrebbe essere ben accetto e non credo proprio di sbagliare….sindaco attivati al più presto e fai il tuo dovere….

inoltre già in consiglio comunale e qui sul mio blog avevo evidenziato come la procedura che assegnerà i contributi alle associazioni e voluta da questa amministrazione sia diventata particolarmente elaborata… ( entrerà in vigore dal prossimo esercizio probabilmente)….viene costituito un ‘comitato’ tra le stesse per proporre come dividersi i contributi messi a disposizione complessivamente dalla amministrazione…..ciò che trovo fuori luogo e che alcune di queste lo riceveranno direttamente dialogando solo con l amministrazione…così come anche il fatto che la proposta di questo ‘comitato’ dovrà andare in giunta dell amministrazione per essere approvata dalla stessa senza che sia prevista una idonea motivazione qualora sempre la giunta decidesse diversamente…come dire ‘ litigate tra voi magari trovate un compromesso e io mi riservo di modificarlo senza darvene ragione’….

il sindaco non si smentisce….una idea che poteva essere buona viene sottoposta alla insindacabile sua volontà che tratta i suoi interlocutori come un podestà….ricordo che a me in consiglio comunale ad una domanda la sua risposta è stata ‘ il sindaco fa quello che vuole’….a verbale !

un saluto a tutti e buon 2015

gualtiero avv. Mazzi

vice presidente provincia di Verona

03
Gen 2015
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Sindaco o podestà in Sona

Nell ultimo consiglio comunale del 17 dicembre 2014 mi sono sentito rispondere dal Sindaco che ‘il sindaco fa quello che vuole’…io penso che certo, c’è una maggioranza che amministra ma il Sindaco debba motivare le sue scelte soprattutto se vuole essere credibile e se fa del ‘comunicare chiaro’ una sua bandiera…

Mi sono sentito rispondere così quando ho chiesto come mai che nelle redistribuzioni delle deleghe agli assessori quella al bilancio che apparteneva al vice sindaco caltagirone sia ritornata al primo cittadino. Il vice sindaco nel corso del 2014 ha partecipato a più corsi con a tema il bilancio ( sostenendo delle spese anche il comune) e ha anticipato di un anno una nuova rendicontazione in Sona  ( qualche perplessità è rimasta) e richiesta dal governo….quindi ho ha fatto schifo in questo progetto o ci dovevano essere altri motivi al riguardo che io ed altri consiglieri vorremmo conoscere…premetto che avevo richiesto al sindaco tramite fax un appuntamento sul tema e chiedendo una risposta sempre per iscritto alla mia richiesta che non è mai arrivata e di qui la mia richiesta in consiglio….I DUBBI RESTANO

altro tema delicato la forzatura nel nominare assessore Bianco…avevo già nel precedente consiglio spiegato che secondo me per normative sopraggiunge alle dimissioni del Bianco la giunta andava integrata con una donna per avvicinare la loro presenza al 40% del totale ….faccio presente che nei consiglieri di maggioranza il numero delle donne è ben rappresentato mentre in giunta …organo esecutivo ve ne è una soltanto….il Sindaco ha parlato di nuova nomina che rende giustizia al Bianco mentre nella convocazione del consiglio si scrive di ‘decreto di conferma’…che confusione….ho preannunciato che molto probabilmente ricorrerò al tribunale amministrativo regionale perché ritengo violata la norma di parità di genere e perché ho il diritto di avere un assessore indicato dal sindaco nel rispetto delle norme vigenti….ho diritto di avere un Sindaco non un podestà ….

singolare che subito dopo le premiazioni alle eccellenze sportive la giornalista di un quotidiano locale presente in sala sia uscita senza assistere alle fasi successive che vi ho descritto in precedenza e ben ‘calde’…questo già in ben due volte consecutive…il sospetto che tema di dover scrivere di queste fasi concitate si è fatto strada in me e in altri consiglieri…

fa piacere infine evidenziare che il giorno dopo il consiglio il sindaco di Sona e Sommacampagna andassero in sede provincia di Verona per salvaguardare la ditta Ancap come richiesto dalla stesso ente provinciale e infine venisse confermato nel territorio di Sona dove riposizionare la Ditta salvaguardando l attivitá e i posti di lavoro…

a tutti auguro buone feste e ai credenti come me un Santo Natale è un felice anno nuovo.

Gualtiero Avv. Mazzi

vice pres. prov. di Verona

 

21
Dic 2014
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Il sindaco di Sona torna sui suoi passi sull’area Amadori in Lugagnano

Leggo giusto ieri su un quotidiano locale che il sindaco spera che su questa area a breve venga stipulato un comodato D uso gratuito per sei anni facendola diventare la sede delle associazioni , trasferendo anche i magazzini comunali, la realizzazione di un parcheggio pubblico ecc ecc e che la prospettiva a lungo termine era già stata prevista nel 2010 dall amministrazione dell allora sindaco Gualtiero Mazzi che con il piano assetto territorio adottato nel 2013 aveva previsto uno scambio…il comune diventava proprietario dell area ex Agropoli e il gruppo Amadori di quella in via Stadio dove ci sono gli impianti sportivi.

il sindaco attuale conferma tale prospettiva ma, SOLO tra sei anni…..indubbiamente fa piacere perché questa progettualità pensata e realizzata tra il 2010 e 2013 anche con un progetto detto Masterplan va a beneficio di tutti…..alcuni rilievi sono da fare…primo , il piano assetto del territorio è stato adottato nel 2013 dalla mia amministrazione e rappresenta non meno del 90% del lavoro complessivo dello strumento urbanistico e solo se qualcuno volesse modificarne una parte perché altrimenti potrebbe approvarlo così com’è senza neanche tornare in consiglio comunale così come modificandone una modesta parte con la sola firma del sindaco….secondo, a questo proposito perché sono passati quasi due anni per tale approvazione? l attuale maggioranza pensa forse di stravolgerlo? Sarebbe triste rendersi conto che solo per inerzia o incapacità non venne approvato dall attuale amministrazione ,anche solo con modeste modifiche e a sola firma del sindaco, dopo alcuni mesi dalle elezioni….purtroppo grazie a questo tempo trascorso si è finito per scoraggiare il gruppo Amadori che era subito pronto allo scambio Delle aree….altro che comodato D uso….. ( lavori al via e occupazione per molti nel nostro comune)….un imprenditore o societá difficilmente restano a lungo  in una vaga attesa sul quel che sarà e in quanto tempo…PAZIENZA…NEL FRATTEMPO L IMPRENDITORE È ANDATO AD INVESTIRE ALTROVE….

chissà quando il sindaco dal ‘comunicare chiaro’e ‘sono sul pezzo’ mi fisserà un incontro per illustrarmi della vicende amorose in comune…forse anche per questo quasi due anni?

Nel contempo un giornalino locale non evidenzia come unitamente al comune ,ed  in questo caso bene, si sia attivata anche la Provincia di Verona sul tema treni ad alta velocità …tav…entrambi gli enti e ciascuno per le proprie competenze a mio avviso hanno fatto e prodotto atti e documenti positivi per il territorio e per diminuire gli effetti comunque pesanti che verranno prodotti soprattutto negli anni di cantierizzazione…anche il sindaco di Sona se ne è reso conto e lo ha manifestato ma, non ce ne menzione in questo giornalino eppure è noto a tanti sia attraverso alcune emittenti locali sia anche da articoli di stampa o anche solo perché io in veste di vice presidente ne ho illustrato alcuni aspetti fondamentali anche nel consiglio comunale di Sona….o forse è proprio per questo?

il dubbio mi viene quando nello stesso giornalino nel raccontare la festa dei Fanti a carattere interregionale tenutasi in Lugagnano in novembre, ben organizzata dal presidente locale Gasparato Francesco, si evidenzia la presenza del sindaco con nome e cognome ma, non la mia presente al suo fianco nella veste di Vice Presidente della Provincia entrambi con la fascia di rappresentanza dell ente di appartenenza ed immortalati in una foto….ah ah ah il corrispondente aveva fose 10 anni e la redazione non si riconosce nella Provincia di Verona? Le perplessità restano…

saluti gualtiero avv. Mazzi

07
Dic 2014
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Dei nuovi amori in municipio tutti sanno ma, tacciono a partire dal Sindaco

Venerdì 28 novembre 2014 ,al mattino ed in preparazione al consiglio comunale della sera, vado in municipio per vedere le delibere che verranno discusse, nella stanza dedicata e mi si presenta una persona che mi si rivolge dicendomi che con il mio precedente articolo ho attaccato personalmente queste persone….al cui rispondo …come hai fatto a capire che a voi mi rivolgevo visto che non ho fatto nomi?….tutti lo sanno mi risponde….al cui rispondo…che aspetta il Sindaco a ‘comunicare chiaro’ ( il suo motto) e prendere provvedimenti?….la vicenda di cui vi ho narrato viene quindi confermata ed ora attendo che il Sindaco risponda al mio appello e mi fissi un appuntamento….

Il consiglio comunale inizia con la premiazione dei ragazzi e ragazze che si sono distinti durante l anno scolastico meritando delle eccellenze…bravi, un bel riconoscimento ed un plauso all’amministrazione per questa bella iniziativa che darà sicuramente più entusiasmo a questi ragazzi Nel loro cammino.

Nelle comunicazioni un mio doppio intervento , nella prima parte illustro la delibera della Provincia di Verona n. 26 datata 28 novembre 2014 che inviata alla Regione Veneto riassume facendole proprie le osservazioni dei vari comuni di carattere anche sovracomunale che hanno ad oggetto il tracciato dei treni ad alta velocità ,Rielaborandole in qualche caso per renderle ancora più pregnanti ed incisive.

Una su tutte riguarda la ditta Ancap in Sona a salvaguardia della continuità della produzione e a tutela dei posti di lavoro ( sempre più importanti oggi giorno) si chiede la delocalizzazione del fabbricato dove deciderà la proprietá stessa in Sona o Sommacampagna e L APPROVAZIONE DI TALE ACCORDO COSTITUIRÀ VARIANTE ALLO STRUMENTO URBANISTICO VIGENTE SENZA INCIDERE SUL DIMENSIONAMENTO DELLO STESSO. la nuova sede dovrà essere funzionante prima della dismissione della sede esistente….

Nel mio secondo intervento ,nelle comunicazioni , faccio presente che il giorno 27 nov. 2014 ricevo una e mail dal presidente del consiglio geom. Merzi e poi anche una sua telefonata che mi preannuncia un imminente decreto del Sindaco nel quale nominerà nuovamente assessore il sig. Bianco Gianmichele dopo che lo stesso ha visto riconosciuto in primo grado presso il Tribunale di Verona un suo ricorso contro l incompatibilità prevista per legge tra incarichi pubblici e incarichi dirigenziali presso gli enti pubblici…orbene pur non addentrandomi nei motivi della decisione in quanto lo potrò fare solo  quando li avrò a disposizione, faccio presente che forse il Sindaco non ha tenuto in conto di una norma di mesi fa di DISPOSIZIONE DELLA RAPPRESENTANZA DI GENERE LA QUALE PREVEDE NELLE GIUNTE IL 40% DI DONNE…..( oggi in giunta sono tre uomini e una donna) quindi ….se la matematica non è una opinione….o il Sindaco pensa di ritirare le deleghe ad uno dei tre uomini già presenti per fare posto al Dott. Bianco oppure nomina una donna ( tra l altro tra i consiglieri c è una netta maggioranza femminile, auguri anche alla nuova consigliera che prende il posto di mazzi Elia dimissionario) ….il

Sindaco tace ma sicuramente ‘è sul pezzo’ come dice sempre lui…sarà ?

saluti Gualtiero avv. mazzi

vice pres. provincia di Verona e consigliere in Sona

 

30
Nov 2014
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

A Sona non si parla di opere pubbliche ma, di nuovi presunti amori.

Da mesi in più parti del comune Di Sona varie persone mi raccontano di una nuova storia d’amore esplosa tra un alto amministratore eletto in maggioranza ed un funzionario del comune di Sona che ha in gestione un importante settore amministrativo/tecnico.

Sia chiaro non mi interessa la loro storia d’amore in quanto tale ma, le conseguenze che può determinare in seno alla macchina amministrativa, questo funzionario manterrà quel dovere di imparzialità , oggettività e trasparenza nei confronti di tutti gli altri consiglieri comunali? Gli altri dipendenti comunali come si comporteranno in futuro nei confronti di queste persone? Saranno solo in imbarazzo o ci sarà qualcosa d’altro?

Con gli altri consiglieri di minoranza ne ho/abbiamo parlato più volte, l intenzione è quella di chiedere al Sindaco un incontro e verificare se c’è effettivamente del fondamento di quanto scrivo e se si perché a distanza di mesi non ci ha informato e non ha preso opportuni provvedimenti, secondo me non possono certo essere sufficienti quelli di cambiare qualche competenza All’uno o all’altra….

Fino ad ora si è aspettato nel chiedere un incontro  perché considerato che della vicenda ormai da tempo se ne parla in ogni dove diffusamente mi sarei/ ci saremmo aspettati una chiamata dal Sindaco anche solo per smentire tale fatto e invece nulla….

Visto il perdurare di tale situazione di stallo nei primi giorni della prossima settimana chiederò ufficialmente al Sindaco di Sona un incontro su quanto sopra coinvolgendo gli altri consiglieri di minoranza che come me fino ad ora avevano aspettato un segno che non è arrivato….nonostante il Sindaco più volte abbia sbandierato il fatto che questa amministrazione ha nella comunicazione uno dei suoi punti di forza…

saluti Gualtiero avv. Mazzi

23
Nov 2014
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments

Limitare gli effetti negativi della Tav

il giorno 10 novembre 2014 presso la sede della Provincia di Verona in via delle Franceschine si è tenuto un incontro convocato dal Presidente e caldeggiato dalla mia persona con i Sindaci rappresentanti di quei territori attraversati dalla Tav lato ovest , Peschiera, Castelnuovo, Sona, Sommacampagna.

Sembra difficile ipotizzare che il governo Renzi possa avere a disposizioni le somme necessarie a finanziare tale opera e in particolare il tratto di cui sopra ma, tantè la Provincia deve fare sintesi delle richieste dei Sindaci, armonizzarle e farle pervenire alla Regione che sarà chiamata a votare al CIPE.

battersi affinché per ottenere opere di mitigazione, compensazioni e risarcimenti che in qualche modo rendano ‘giustizia’ per tutti i disagi che verranno a concretizzarsi sia nelle fasi di lavorazione….durerà anni sia successivamente.

Fa altresì piacere leggere su un quotidiano locale che si sta procedendo sulla strada tracciata dalla mia amministrazione circa un anno e mezzo fa con uno scritto inviato alla Regione Veneto e che comporta l assegnazione del campo di calcio del Bosco di Sona alla società locale di rugby la quale grazie ad un contributo regionale lo attrezzerà per questo sport come non si era potuto fare fino ad ora….

saluti

17
Nov 2014
AUTHOR GualtieroMazzi
CATEGORY

Senza categoria

COMMENTS No Comments